Loading the content... Loading depends on your connection speed!





Opzioni di ricerca

SAVE THE DATE | 20 ottobre | Le Relazioni Economiche tra l’Italia e il Mediterraneo

Annual-report-2017SRM presenta la settima edizione del Rapporto Annuale “Le relazioni economiche tra l’Italia e il Mediteranneo” nell’ambito del convegno dal titolo: “Europa e Mediterraneo tra crisi e opportunità: il ruolo del nostro paese e della sua economia”.

L’evento si tiene a Napoli venerdì 20 ottobre 2017 a partire dalle ore 15.00 presso la Sala delle Assemblee del Banco di Napoli. Interverranno tra gli altri: Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, Pier Carlo Padoan, Ministro dell’Economia e delle Finanze, e Claudio De Vincenti, Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno.

Scarica il Programma

Con questo 7° Rapporto Annuale SRM continua il monitoraggio delle relazioni commerciali tra l’Italia e i Paesi MENA (Middle East & North Africa). Nell’attuale scenario estremamente dinamico e competitivo, si pensi ad esempio alla Belt & Road Initiative della Cina nel Mare Nostrum e al crescente interesse della Germania verso l’Africa, l’Italia non può perdere l’opportunità concreta di divenire “ponte” strategico tra il Mediterraneo e l’Europa e di prendere parte agli importanti investimenti che si stanno realizzando. In quest’ottica SRM ha approfondito la competitività portuale e gli innovativi modelli di sviluppo di alcuni paesi MENA che stanno utilizzando le ZES (Zone Economiche Speciali), strumenti in procinto di essere sperimentati anche nel Sud Italia grazie al cosiddetto Decreto Mezzogiorno. Partendo da queste analisi e dalla presentazione dei nuovi dati, il convegno costituisce l’occasione per individuare future politiche di stabilità e sviluppo per l’economia italiana e del Mezzogiorno.

Per motivi di sicurezza, si rammenta che l’ingresso e gli accrediti saranno consentiti dalle ore 14.30 e non oltre la capienza della sala.

Siamo spiacenti di comunicare che non è più possibile registrarsi all’evento a causa del raggiungimento del numero limite di iscritti. Sarà però possibile seguire i lavori del convegno in live stream sul nostro sito.

Condividi
Mobile version: Enabled