Loading the content... Loading depends on your connection speed!





Opzioni di ricerca

Barometro Economia | Cresce la voglia di fare impresa. La Campania prima nel Mezzogiorno

Nel “Barometro dell’Economia” di agosto SRM segnala che continua la crescita delle imprese meridionali, a conferma della dinamicità del tessuto economico-produttivo dell’area che, è bene ricordarlo, assorbe un terzo dell’intero tessuto imprenditoriale nazionale.

Il Mezzogiorno, in particolare, si conferma come la macro area con le migliori performance in termini di tassi di crescita: nel I semestre 2017, le imprese attive sono, infatti, aumentate dello 0,4% (pari ad oltre 7mila unità in più) rispetto all’analogo periodo del 2016 contro un valore medio nazionale in lieve calo (-0,1%).

A livello regionale la Campania è la terza regione d’Italia e la prima del Mezzogiorno per numero di imprese attive con oltre 481mila unità ed un incremento dell’1,2% rispetto ai valori del I semestre 2016, grazie soprattutto alla provincia di Napoli, terza in Italia con quasi 237mila aziende ed una crescita dell’1,6%.

Rispetto al profilo organizzativo, continua e si intensifica la crescita delle società di capitale attive nel Mezzogiorno, tendenza sistematicamente presente già da diversi anni che ha determinato un aumento del peso percentuale delle società di capitale sul totale. Nello specifico, per le regioni del Sud tale peso raggiunge il 17,6%, valore pari ad oltre 6 punti percentuali in più rispetto al dato del 2008 (inizio crisi). È interessante notare come, nel tempo, tende anche ad assottigliarsi il gap con il corrispondente dato nazionale: se, infatti, nel 2008 la differenza tra il peso delle Società di capitale nel Mezzogiorno e quello nazionale era di 5 p.p., oggi tale differenza è pari a 3,9 punti.

A giugno 2017 la variazione tendenziale annua delle società di capitale attive del Mezzogiorno è stata del +5,6%, seguendo dei ritmi più intensi rispetto all’Italia (+3,6%). Anche in Campania le imprese si rafforzano in termini strutturali; nel complesso, le Società di capitali crescono del 6,3% rispetto ai primi 6 mesi del 2016, attestandosi sulle 105.648 unità pari al 9,5% del dato Italia e al 35,4% del dato Mezzogiorno.

L’orientamento strutturale del sistema imprenditoriale è evidente soprattutto nel comparto manifatturiero, dove le Società di capitale rappresentano il 34% delle imprese manifatturiere in Campania, valore in crescita (era 33% nel I semestre 2016) e lievemente superiore anche al dato nazionale (33%).

Segnali positivi anche sul fronte dei fallimenti: tra aprile e giugno 2017 in Italia sono fallite 3.008 imprese, contro le oltre 3.537 del corrispondente periodo del 2016 (-15%). In relazione alla struttura imprenditoriale italiana, il fenomeno delle aperture di procedure fallimentari riguarda quindi un numero di imprese molto limitato, nell’ordine di 1,9 unità ogni mille.

Nel contesto italiano, il peso dei fallimenti delle imprese meridionali è pari al 26,3% del totale. Sotto questo aspetto, il Mezzogiorno si contraddistingue rispetto al dato nazionale per un maggior calo del numero delle procedure fallimentari rispetto all’analogo periodo del 2016 (-16,5%).

Il Mezzogiorno si caratterizza, inoltre, per una crescente presenza di contratti di rete. Questa forma di aggregazione tra imprese coinvolge nel Paese oltre 19.500 imprese e, di queste, circa il 27% è localizzato al Sud. Tra i territori particolarmente vocati alla collaborazione tra aziende c’è la provincia di Salerno che, con 514 realtà coinvolte, rientra tra prime dieci province italiane interessate dal fenomeno.

Per concludere, i numeri parlano chiaro e i segnali della ripresa iniziano ad essere evidenti. L’aumento delle unità imprenditoriali e il calo dei fallimenti, accompagnati dall’irrobustimento del tessuto produttivo e da una buona apertura alla collaborazione indicano una rivitalizzazione del sistema imprenditoriale del Mezzogiorno. Un sistema formato, tra l’altro, da grandi eccellenze che esprimono appieno le capacità e la forza del territorio. Numeri ovviamente che vanno rinforzati e sostenuti, accelerando l’attuazione delle politiche di sostegno strutturali e delle politiche ordinarie, al fine di poter trasformare il Mezzogiorno da sola potenzialità ad effettiva realtà.

Il Barometro dell’Economia è la rubrica mensile de “Il Mattino” realizzata da SRM in collaborazione con il Banco di Napoli.

 

ARCHIVIO:

Condividi
Mobile version: Enabled