Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Capitale umano, capitale sociale e sviluppo economico nel Mezzogiorno. Modelli di valutazione e strategie territoriali per la crescita.

Condividi

Capitale umano, capitale sociale e sviluppo economico nel Mezzogiorno. Modelli di valutazione e strategie territoriali per la crescita.

Giannini Editore, 2009

In un’economia relazionale come quella attuale, lo sviluppo e la competitività di un sistema territoriale si costruiscono soprattutto attraverso la capacità di cooperazione e la creazione di reti tra soggetti diversi. La ricerca mostra che, in assenza di politiche pubbliche sufficientemente mirate, le regioni meridionali, pur essendo ricche di capitale umano qualificato, esprimono potenzialità che non riescono a fare sistema, a trovare un sentiero comune per lo sviluppo, a costruire, in sintesi, capitale sociale. Esempi evidenti in tal senso sono rappresentati dal basso livello di associazionismo, dalla carenza di strutture non profit, dall’incapacità di cooperazione degli Enti locali (emblematico, ad esempio, lo scarso ricorso allo strumento delle Associazioni tra Comuni), dalla limitatezza e frammentazione dei Consorzi per la Garanzia Collettiva dei Fidi, dal rarefatto rapporto tra Università e imprese. Dando voce al territorio, la ricerca, che si è avvalsa di un’ampia indagine empirica, analizza l’incidenza delle reti relazionali nelle scelte politiche ed economiche di un sistema e i cambiamenti prodotti dalla società della conoscenza sul modo di relazionarsi degli individui e sulle strategie di impresa. Emergono pienamente, in tal modo, le molteplici potenzialità analitiche e pratiche della nozione di capitale sociale, utile per comprendere sia gli aspetti qualitativi della crescita economica, sia le condizioni di avvio e sostenibilità dei processi di sviluppo del territorio

IVA inclusaGratis!
COD: ric10. Categoria: .
Consiglia ad un amico
Descrizione

Product Description

Giannini Editore, 2009

In un’economia relazionale come quella attuale, lo sviluppo e la competitività di un sistema territoriale si costruiscono soprattutto attraverso la capacità di cooperazione e la creazione di reti tra soggetti diversi. La ricerca mostra che, in assenza di politiche pubbliche sufficientemente mirate, le regioni meridionali, pur essendo ricche di capitale umano qualificato, esprimono potenzialità che non riescono a fare sistema, a trovare un sentiero comune per lo sviluppo, a costruire, in sintesi, capitale sociale. Esempi evidenti in tal senso sono rappresentati dal basso livello di associazionismo, dalla carenza di strutture non profit, dall’incapacità di cooperazione degli Enti locali (emblematico, ad esempio, lo scarso ricorso allo strumento delle Associazioni tra Comuni), dalla limitatezza e frammentazione dei Consorzi per la Garanzia Collettiva dei Fidi, dal rarefatto rapporto tra Università e imprese. Dando voce al territorio, la ricerca, che si è avvalsa di un’ampia indagine empirica, analizza l’incidenza delle reti relazionali nelle scelte politiche ed economiche di un sistema e i cambiamenti prodotti dalla società della conoscenza sul modo di relazionarsi degli individui e sulle strategie di impresa. Emergono pienamente, in tal modo, le molteplici potenzialità analitiche e pratiche della nozione di capitale sociale, utile per comprendere sia gli aspetti qualitativi della crescita economica, sia le condizioni di avvio e sostenibilità dei processi di sviluppo del territorio

Custom Tab For All Products

Custom TEXT/HTML

Ultricies sociis ut vel parturient! Tempor! Nec quis turpis placerat ac hac tincidunt, velit, vel sit mauris a, dolor, natoque enim! Etiam risus? Elit, adipiscing dignissim ut et risus sit placerat, penatibus tincidunt, diam sed dignissim rhoncus mus lectus, penatibus arcu sit in mattis porta placerat. Ultricies velit odio. Vel? Aliquam nunc dolor! Nisi, cras, nunc, et auctor? Augue facilisis! Augue eu dis platea sed, placerat hac pid, lectus dapibus turpis in tincidunt arcu rhoncus auctor. Sit duis nascetur vut! Pulvinar egestas, aenean, sagittis odio enim magna, etiam platea nec lundium, nisi, mauris porttitor elementum a, tempor turpis. Aliquam nunc dolor! Nisi, cras, nunc, et auctor? Augue facilisis! Augue eu dis platea sed, placerat hac pid, lectus dapibus turpis in tincidunt arcu rhoncus auctor. Sit duis nascetur vut! Pulvinar egestas, aenean, sagittis odio enim magna, etiam platea nec lundium, nisi, mauris porttitor elementum a, tempor turpis. Aliquam nunc dolor! Nisi, cras, nunc, et auctor? Augue facilisis! Augue eu dis platea sed, placerat hac pid, lectus dapibus turpis in tincidunt arcu rhoncus auctor. Sit duis nascetur vut! Pulvinar egestas, aenean, sagittis odio enim magna, etiam platea nec lundium, nisi, mauris porttitor elementum a, tempor turpis.

Mobile version: Enabled