Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Rapporto “Giorgio Rota” su Napoli – 2014 | Ci vuole una terra per vedere il mare

Condividi

Rapporto “Giorgio Rota” su Napoli – 2014 | Ci vuole una terra per vedere il mare

Il primo Rapporto «Giorgio Rota» su Napoli rappresenta il frutto di un lavoro condiviso – pensato, progettato e realizzato insieme – da SRM e dal Centro Einaudi di Torino, che ha alle sue spalle la realizzazione, dal 2000 al 2014, del Rapporto «Giorgio Rota» su Torino. Un grande contributo è stato poi offerto in sede tecnica e organizzativa dall’Unione Industriali di Napoli.
Napoli, che è tuttora la più grande città dell’Italia meridionale, è una porta verso il Sud e verso l’Est del mondo, ha progettualità, energia e risorse, come ben dimostra la sezione del Rapporto dedicata ai progetti strategici per la città costruita sulla base dell’interlocuzione con gli attori economici del territorio. La recente istituzione delle aree metropolitane rappresenta da questo punto di vista un’opportunità da non sprecare: se ciascun territorio riuscirà a coglierla per ridisegnare il proprio governo, valorizzando le risorse di cui dispone, le grandi città italiane, e Napoli fra queste, potranno dotarsi di leve decisionali più efficaci e di capacità di intervento adeguate alle sfide che hanno di fronte.

IVA inclusaGratis!
COD: rap1. Categoria: .
Consiglia ad un amico
Descrizione

Product Description

Il primo Rapporto «Giorgio Rota» su Napoli rappresenta il frutto di un lavoro condiviso – pensato, progettato e realizzato insieme – da SRM e dal Centro Einaudi di Torino, che ha alle sue spalle la realizzazione, dal 2000 al 2014, del Rapporto «Giorgio Rota» su Torino. Un grande contributo è stato poi offerto in sede tecnica e organizzativa dall’Unione Industriali di Napoli.
Napoli, che è tuttora la più grande città dell’Italia meridionale, è una porta verso il Sud e verso l’Est del mondo, ha progettualità, energia e risorse, come ben dimostra la sezione del Rapporto dedicata ai progetti strategici per la città costruita sulla base dell’interlocuzione con gli attori economici del territorio. La recente istituzione delle aree metropolitane rappresenta da questo punto di vista un’opportunità da non sprecare: se ciascun territorio riuscirà a coglierla per ridisegnare il proprio governo, valorizzando le risorse di cui dispone, le grandi città italiane, e Napoli fra queste, potranno dotarsi di leve decisionali più efficaci e di capacità di intervento adeguate alle sfide che hanno di fronte.

Custom Tab For All Products

Custom TEXT/HTML

Ultricies sociis ut vel parturient! Tempor! Nec quis turpis placerat ac hac tincidunt, velit, vel sit mauris a, dolor, natoque enim! Etiam risus? Elit, adipiscing dignissim ut et risus sit placerat, penatibus tincidunt, diam sed dignissim rhoncus mus lectus, penatibus arcu sit in mattis porta placerat. Ultricies velit odio. Vel? Aliquam nunc dolor! Nisi, cras, nunc, et auctor? Augue facilisis! Augue eu dis platea sed, placerat hac pid, lectus dapibus turpis in tincidunt arcu rhoncus auctor. Sit duis nascetur vut! Pulvinar egestas, aenean, sagittis odio enim magna, etiam platea nec lundium, nisi, mauris porttitor elementum a, tempor turpis. Aliquam nunc dolor! Nisi, cras, nunc, et auctor? Augue facilisis! Augue eu dis platea sed, placerat hac pid, lectus dapibus turpis in tincidunt arcu rhoncus auctor. Sit duis nascetur vut! Pulvinar egestas, aenean, sagittis odio enim magna, etiam platea nec lundium, nisi, mauris porttitor elementum a, tempor turpis. Aliquam nunc dolor! Nisi, cras, nunc, et auctor? Augue facilisis! Augue eu dis platea sed, placerat hac pid, lectus dapibus turpis in tincidunt arcu rhoncus auctor. Sit duis nascetur vut! Pulvinar egestas, aenean, sagittis odio enim magna, etiam platea nec lundium, nisi, mauris porttitor elementum a, tempor turpis.

Mobile version: Enabled