Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Sardegna

Alla fine del primo semestre del 2017 in Sardegna sono attive oltre 143 mila imprese, l’8,5% del totale Mezzogiorno. Esse hanno registrato un lieve aumento rispetto al corrispondente dato del 2016 (+0,5%); in particolare, mentre si è ridotto il numero delle imprese individuali (-0,4%, a 97.147 unità) e delle società di persone (-0,2%, a 19.757 unità), sono aumentate le società di capitali (+4,6%, a 22.140). Un simile trend è stato riscontrato anche nel Mezzogiorno e in Italia. Guardando ai singoli settori, sono diminuite le imprese attive delle costruzioni (-1,3%), del manifatturiero (-0,9%) e del commercio (-1,7%); in aumento, invece, quelle del settore agricolo con un +3,5%.
La forza lavoro in Sardegna al secondo trimestre 2017 è stata mediamente costituita da 669 mila persone (l’8,8% del totale meridionale), in calo dello 0,7% rispetto al II trimestre 2016. È aumentato il numero degli occupati (+1,2%, a 568 mila persone) ed è calato il numero di disoccupati (-9,8%, a 101 mila persone). Il tasso di occupazione (rapporto tra il numero di occupati e il totale della popolazione) è aumentato al 51,2%, dato superiore a quello registrato nel Mezzogiorno (44,2%) e il tasso di disoccupazione è calato al 15%, dato inferiore rispetto a quello meridionale. Diminuisce al 14,3% il tasso di disoccupazione femminile; mentre la disoccupazione giovanile ha registrato un tasso del 56,3%, pressoché stabile rispetto al 2015 (56,4%) ma superiore rispetto al dato medio meridionale (51,7%).
Per quanto riguarda il commercio internazionale, nei primi sei mesi del 2017 la Sardegna ha registrato un interscambio commerciale (import + export) con l’estero pari a circa 5,9 miliardi di euro, in aumento del 47% rispetto al corrispondente dato del 2016; le importazioni sono state pari quasi a 3,2 miliardi di euro (+46,6%) e le esportazioni pari a circa 2,7 miliardi (+47,5%).

 

Consulta il Bollettino Sardegna

Torna alla cartina

Mobile version: Enabled