Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Opzioni di ricerca

Cerca

Showing 21–30 of 47 results

Energie rinnovabili e territorio

Scenari economici, analisi del territorio e finanza per lo sviluppo

Giannini Editore, 2012

SRM e SVIMEZ, da sempre sensibili al “valore” delle energie rinnovabili e della green economy, hanno progettato e realizzato questa ricerca che offre un quadro di analisi sulle, molto dibattute, energie pulite. Obiettivo è stato analizzare il ruolo che le fonti alternative rivestono come fattore di sviluppo per l’economia italiana, e per quella meridionale, in particolare, in una visione di competitività mondiale.
Con il supporto di dati, analisi e statistiche, lo studio dà il necessario risalto alla dimensione internazionale, a quella nazionale, ma anche ai singoli territori regionali, rivolgendo una particolare attenzione al Mezzogiorno, che presenta rispetto al Centro-Nord un vantaggio competitivo dovuto all’esistenza di un rilevante “potenziale rinnovabile”. Alla parte desk si affianca un’indagine territoriale svolta con interviste agli attori significativi del sistema con l’obiettivo di comprendere il fenomeno attraverso opinioni dirette. Con l’incrocio tra dati e testimonianze del territorio la ricerca individua i principali vincoli per uno sviluppo efficiente e sostenibile ed indica proposte per il loro superamento.

Free!
Condividi
Le fonti rinnovabili

Occasional papers, Gennaio-Aprile 2012

Le fonti rinnovabili in Italia rappresentano una preziosa opportunità di sviluppo per il nostro Paese. E tutte le potenzialità sono state raccolte da SRM in una collana composta da cinque quaderni sulle fonti rinnovabili.
Un’analisi dettagliata sui settori dell’energia solare fotovoltaica, eolica e da biomasse, le caratteristiche e le prospettive di sviluppo in Italia. I Quaderni contengono anche un confronto con il panorama internazionale, un’analisi del sistema di incentivazione e delle interviste alle imprese, alle associazioni di categoria, al mondo della finanza e delle istituzioni (ad esempio il Ministero dello Sviluppo Economico, il Gestore del Servizio Energetico, l’ENEA etc.).

Free!
La Sardegna nel Mediterraneo

Il grado di apertura dell’economia locale e il ruolo del turismo

Occasional paper, Novembre 2011

SRM ha elaborato per l’occasione del Convegno organizzato da Banca di Credito Sardo “Sardegna, opportunità di investimenti al centro del Mediterraneo” uno studio su alcuni dei temi fondamentali per il futuro competitivo della regione che vanta eccellenze imprenditoriali ed infrastrutturali e che vuole e “deve” essere ancora più presente nell’area Euro-mediterranea. L’approfondimento analitico si concentra su tre filoni di particolare interesse: 1) il ruolo centrale del bacino del Mediterraneo nel nuovo paradigma competitivo internazionale; 2) la competitività internazionale delle regioni italiane, in particolare del Sud Italia; 3) il nuovo ruolo dinamico del Turismo, non più letto come singolo settore – seppur rilevante – dell’economia, ma come vero driver di crescita intersettoriale e interregionale ed in particolare attivatore di nuova ricchezza, in sinergia con altri settori “trainanti” quali l’Agricoltura, l’Artigianato ed anche la Cultura e la Creatività.

Free!
L’industria dell’entertainment:  l’impatto nello sviluppo economico del Lazio

Occasional paper, Ottobre 2011

Il seguente studio – promosso dalla Direzione Regionale Lazio, Sicilia e Sardegna di Intesa Sanpolo – è il frutto dell’evento tenutosi il12 luglio 2011 a Roma su “Il ruolo dell’industria dell’Entertainment nello sviluppo economico del Lazio”, che ha visto la partecipazione di alcuni dei personaggi di maggior rilievo del settore, riuniti per discutere sull’attuale situazione e sulle prospettive dell’industria dell’entertainment in Europa, in Italia ed in particolare nel Lazio. Le argomentazioni emerse dal dibattito, ricche di spunti e riflessioni, hanno reso doveroso sviluppare un quadro del settore dell’Entertainment che evidenziasse le caratteristiche, le criticità ma anche e soprattutto i punti di forza ed in particolare le sue potenzialità economiche ed occupazionali.

Free!
La Gift Economy ed il ruolo economico e sociale delle donazioni


Cuzzolin Editore, 2011


Studi e Ricerche per il Mezzogiorno ha svolto una ricerca sulle donazioni e sul ruolo economico e sociale che esse assumono nella nostra società ed in particolare nel settore non profit. Il Mezzogiorno sta operando nella prospettiva di creare una maggiore infrastrutturazione sociale, generando reti sempre più solide e forti di associazionismo. Bisogna rafforzare le reti fiduciarie onde canalizzare le donazioni verso le organizzazioni meritevoli e in grado di attivare processi virtuosi e moltiplicativi all’interno del tessuto sociale. L’economia del dono tuttavia richiede attente politiche fiscali che incentivino i privati e le Istituzioni a donare.

Free!
Mezzogiorno e Beni culturali

Cuzzolin Editore, 2011

La ricerca partendo dall’assunto che le enormi potenzialità presenti in Italia e nel Mezzogiorno, rispetto ad altri Paesi, non riescono a produrre ricchezza commisurabile al loro valore, traccia alcune ipotesi per la valorizzazione dei beni culturali e per la rimozione degli ostacoli che attualmente impediscono un giusto apporto allo sviluppo economico. Se negli altri Paesi la cultura è tra i primi asset di intervento, in Italia, e in particolare nel Mezzogiorno non è così, difatti il percorso delle riforme istituzionali dagli anni ’80 ad oggi ha evidenziato lo scarso raccordo tra Stato e Regioni sul tema e anche la limitata volontà delle Regioni ad assolvere il compito di valorizzare e gestire il patrimonio culturale presente sul proprio territorio; certamente la modesta capacità di mettere a reddito il sistema, perché chi “guadagna dai beni culturali” non coincide con chi “investe nei beni culturali”, non favorisce lo sviluppo di processi virtuosi o di best practices.

Free!
Il Sud sui binari dello sviluppo.

Il ruolo del trasporto ferroviario
come volano di competitività per il territorio

Cuzzolin Editore, 2011

La mobilità su ferro, in Italia e in particolare nel Mezzogiorno, come evidenziato in questa ricerca, presenta punti di forza e di debolezza che richiedono maggiori e nuovi investimenti per dare competitività al Paese sia nel ramo merci che in quello passeggeri: un sistema ferroviario integrato con porti, interporti, aeroporti e strade è il presupposto all’apertura internazionale di una nazione, nonché lo strumento per rendere più efficaci gli scambi regionali ed interregionali. La ricerca dimostra, con il supporto di dati, statistiche e testimonianze dei protagonisti, l’importanza strategica del settore ed evidenzia la necessità di ridefinire alcuni meccanismi normativi e burocratici per favorire la realizzazione di investimenti e velocizzare l’operatività di nuovi player, la necessità di impiegare più risorse nelle reti specie al Sud e stimola il potenziamento della tanto auspicata integrazione tra infrastrutture.

Free!
Il non profit e la ricerca sanitaria

Cuzzolin Editore, 2011

Lo studio descrive l’universo della ricerca scientifica sanitaria, le caratteristiche organizzative ed operative dei principali attori (pubblici, privati non profit e privati for profit) e le relazioni che il non profit sviluppa con gli altri protagonisti del settore. Il valore di questa ricerca, in modo particolare, è rappresentato dall’analisi di un tema poco trattato in letteratura e dallo sforzo positivo di integrazione dei dati disponibili. L’accurata indagine territoriale, eseguita attraverso interviste ad operatori del settore, fa emergere la necessità di creare un rapporto duraturo fra i diversi istituti con una visione strategica comune e con obiettivi coerenti ed integrati. La ricerca evidenzia anche per il Mezzogiorno la necessità di affermare il ruolo del non profit nella ricerca sanitaria non solo in termini di intermediazione di fondi, ma anche in termini di spin off di strutture di ricerca che possano collaborare in rete con altre istituzioni scientifiche.

Free!
LAZIO: Il ruolo del turismo nello sviluppo economico regionale

Occasional paper, Gennaio 2011

SRM presenta un rapporto dettagliato sull’economia turistica della regione Lazio, mettendo in evidenza i punti di forza e di debolezza delle strategie adottate. Emerge, infatti, come il comparto turistico sia una potenziale “miniera” che il nostro Paese dovrebbe meglio sfruttare. Un dato tra tutti è emblematico: lo studio mette in risalto che ogni presenza di turista in più in Lazio (nuovo arrivo o allungamento di soggiorno) genera in Lazio 78 euro di Pil aggiuntivo, un valore molto più alto che la media nazionale (63 euro). Un valore inoltre che si “spalma” su un indotto importante che comprende tra gli altri commercio, moda, trasporti, cultura, sanità e rappresenta un volano per la nostra economia.

Free!
Il Sud in competizione

La varietà dei modelli dimensionali esistenti
e la scelta allocativa delle imprese

Giannini Editore, 2010

Questo studio approfondisce il tema e le caratteristiche della dimensione d’impresa dedicando approfondimenti alle opportunità che reti ed aggregazioni, orizzontali e verticali, possono rappresentare per la crescita e la competitività. La ricerca evidenzia come il concetto di dimensione ottimale sia un fattore mutevole e spesso non definito, che dipende dalle specifiche connotazioni dell’impresa stessa, del mercato in cui essa opera, dei competitor, e del territorio con cui essa si relaziona. La crescita della cultura di sistema tra le imprese italiane appare, quindi, l’unica strada percorribile per interagire con l’economia mondiale e per dare al tessuto industriale italiano e meridionale la giusta massa critica per competere. La ricerca si avvale di una robusta indagine territoriale volta a verificare, anche attraverso interviste ad imprese ed esperti, le realtà produttive esistenti evidenziando, con particolare riferimento al Mezzogiorno, casi emblematici e casi di successo.

Free!

SHAREHOLDERS

Mobile version: Enabled