14
Ott
2022
News

Bioeconomia al Sud: il workshop con i rappresentanti della filiera della conoscenza e dell’innovazione

Qual è il ruolo che l’attuale ecosistema innovativo (accademia e centri ricerca, cluster, start up, imprese innovative, governance pubblica, etc…) potrà avere nel delineare le prospettive della Bioeconomia, rigenerativa e non, in un contesto strutturale (climate change e nuovi processi produttivi), geopolitico (guerra e covid) ed economico (shortage delle materie prime e dell’energia e dinamica dei prezzi), particolarmente complesso e “sfidante” come quello attuale?

Ne abbiamo discusso martedì 11 ottobre nel corso del workshop "Ecosistemi dell’Innovazione per lo sviluppo della Bioeconomia al Sud", organizzato da Intesa Sanpaolo, SRM, Cluster Spring e Terra Next presso il Campus di San Giovanni a Teduccio dell'Università di Napoli Federico II, negli spazi della Apple Academy. L'evento si è svolto in occasione del Demo Day di Terra Next, l'acceleratore Bioeconomy a cui SRM partecipa in qualità di Partner Scientifico. 

Il workshop è stato aperto dal Direttore Commerciale DR Campania, Calabria e Sicilia Intesa Sanpaolo, Alessandro Lenoci, e a seguire Serena Fumagalli, Senior Economist, Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo, ha presentato un estratto del Rapporto Bioeconomia 2022, incentrando la propria relazione sul peso economico e sulle caratteristiche distintive della Bioeconomia nel Mezzogiorno.

Ne hanno discusso rappresentati di tutta la filiera della conoscenza e dell’innovazione territoriale - dalla ricerca di base e accademica, al trasferimento tecnologico fino alla concreta attività d’impresa: Cecilia Giardi - Group Program Financing Manager, Novamont; Amedeo Lepore - Board Member Cluster SPRING; Caterina Meglio - CEO Materias; Marco Noseda - Chief Impact and Strategy Officer Cariplo Factory; e Giovanni Sannia - Professore Università Federico II, Coordinatore Master BIOCIRCE. Ha moderato Salvio Capasso, Responsabile Imprese & Territorio di SRM. 


Per approfondire:

 

Stampa
Un Sud che innova e produce | Volume 8 | Ambiente e Territorio: valore e prospettive della filiera bioeconomica

SRM dedica l’ottavo numero della collana “Un Sud che innova e produce” allo studio della relazione tra Ambiente e Territorio, evidenziando il valore e le prospettive della filiera bioeconomica meridionale. Il volume sviluppa interessanti approfondimenti, partendo dall’analisi della questione ambientale, della dimensione economica e dei relativi interventi di policy per poi concentrarsi sul ruolo, il valore e le relazioni produttive della filiera bioeconomica meridionale, con un dettaglio regionale e settoriale che arricchisce lo studio. Il volume include focus su alcuni comparti chiave della Bioeconomia per il Mezzogiorno come la “Farmaceutica e scienze della vita”, l’“Agroalimentare” e “Bioenergie e biocarburanti”. Completa lo studio, l’indagine sul campo che attraverso interviste, focus group e survey ha fornito un importante supporto qualitativo all’interpretazione della relazione Territorio-Ambiente.

 

€ 70,00
Scopri di più

© Copyright 2022 S.R.M. Studi e Ricerche per il Mezzogiorno - P.iva 04514401217

© Copyright 2022 SRM services - P.Iva/C.F.: 09117291212 - Privacy policy

Powered by

Ti stiamo reindirizzando su