Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Sicilia

 

A fine 2020 in Sicilia risultano attive circa 375mila imprese, il 21,9% del totale meridionale. Il loro numero registra una crescita rispetto al 2019 (+1,4%); in particolare, mentre è calato il numero delle società di persone (-0,8%, a 32.881 unità), è aumentato quello delle società di capitali (+6,2% a 70.418 unità) e delle imprese individuali (+0,5%, 254.726). Una tendenza analoga è stata osservata nel Mezzogiorno e in Italia. In termini settoriali, sono aumentate le imprese di tutti i principali settori, con quello delle costruzioni che raggiunge un +2,8%.

La forza lavoro in Sicilia nel 2020 è stata mediamente pari a un milione e 643mila persone (il 22,8% del totale meridionale), in calo del 3,7% rispetto al 2019. Il numero di occupati è diminuito dell’1,1% portandosi a 1 milione e 349mila unità; in calo anche il numero dei disoccupati (-13,9%, 294mila unità). Il tasso di occupazione (il rapporto tra il numero di occupati e il totale della popolazione) è pari al 41%, valore inferiore a quello registrato nel Mezzogiorno (44,3%); il tasso di disoccupazione è sceso portandosi al 17,9% (contro il 20% registrato nell’anno precedente). In discesa anche il tasso di disoccupazione femminile, pari al 20,5%, contro il 17,9% del Mezzogiorno e il 10,2% dell’Italia. Il tasso di disoccupazione giovanile, infine, è diminuito passando dal 51,1% del 2019 al 48,3% nel 2020, restando però superiore al dato medio meridionale (43,3%).

Per quanto riguarda il commercio con l’estero, infine, nel 2020 la Sicilia ha registrato un interscambio commerciale (import + export) con l’estero pari a quasi 18,1 miliardi di euro, in calo del 27,2% rispetto al 2019; le importazioni sono state pari a 10,9 miliardi (-29,0%) e le esportazioni pari a 7,2 miliardi (-24,2%).

Consulta il Bollettino Sicilia 1/2021

Torna alla cartina

 

Mobile version: Enabled