Loading the content... Loading depends on your connection speed!





Opzioni di ricerca

Speciale Aerospazio su Il Riformista | Intervista a Capasso (SRM)

13-Alenia-ATR-Pomigliano-dArcoNel primo trimestre del 2020, le imprese del settore aerospazio hanno fatto registrare una flessione piuttosto netta: per l’Italia si registra una variazione tendenziale del -4,1%, per il Mezzogiorno del 2,2, ma per la Campania una crescita del 2,3. Se si analizza il primo trimestre del 2020 in realzione all’ultimo del 2019, invece, le imprese nazionali calano del 3,5%, quelle meridionali del 5,4% mentre per la Campania il dato si mantiene stabile.

“Determinante è la configurazione aerospaziale della regione – spiega Salvio Capasso, responsabile del servizio Imprese e Territorio di SRMGran parte delle imprese locali produce carlinghe per aziende del calibro di Airbus e Boeing ed è inevitabilmente penalizzata dal calo delle commesse dovuto alla diminuzione del traffico aereo. Ma in Campania esistono realtà che producono interamente velivoli più piccoli, come biposto e charter, la domanda dei quali non ha subito ancora forti contraccolpi legati alla crisi-Covid. Il che, per il mometo, ha evitato il completo tracollo del settore aerospaziale nella regione”.

[…] Il calo della produzione e delle esportazioni comporterà conseguenze negative soprattutto in temini di fatturato. Nel settore aeronautico, si prevede un calo dgli incassi più marcato proprio nel Mezzogiorno, compreso tra il 9,2% e il 16,5% rispetto all’8 e al 15,2 ipotizzati per l’Italia complessivamente considerata. E le previsioni peggiori riguardano proprio la Campania.

[…] Nel breve periodo – continua Capasso – il rischio principale consiste nella riduzione dei livelli occupazionali. Nel lungo periodo, invece, potrebbero risultare compromessi gli investimenti in ricerca e sviluppo avviati dalle aziende …. Continua a leggere qui.

(Il Riformista, 25 e 26 agosto 2020)

Condividi
Mobile version: Enabled