Loading the content... Loading depends on your connection speed!





Opzioni di ricerca

Atti del Convegno | Presentazione la povertà minorile ed educativa | Roma 27 febbraio 2018

copertina_poverta_minorileSi è svolta nella mattinata del 27 febbraio, presso la sede della Fondazione CON IL SUD, la presentazione della ricerca “La povertà minorile ed educativa. Dinamiche territoriali, politiche di contrasto, esperienze sul campo”, realizzata da SRM (Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) con il supporto di Fondazione Banco di Napoli e Compagnia di San Paolo.

Comunicato Stampa
Sintesi della Ricerca
Rassegna Stampa
Relazione SRM – Salvio Capasso
Relazione Fondazione Banco Di Napoli – Marco Musella
Video integrale del Convegno

Il convegno – come la ricerca – ha avuto l’obiettivo di illustrare il quadro statistico-economico della relazione tra povertà minorile e povertà educativa a livello europeo, nazionale e del Mezzogiorno in particolare. Essere poveri sul versante materiale aumenta infatti il rischio di essere poveri dal punto di vista educativo e di conseguenza una bassa istruzione implica una maggiore difficoltà di inserimento nel mercato del lavoro.

Ulteriore obiettivo è stato quello di tracciare un quadro delle politiche pubbliche e degli interventi per contrastare il rischio di povertà dei minori mediante l’approfondimento dei principi generali, degli obiettivi assunti e degli strumenti utilizzati a livello comunitario e nazionale.

La ricerca ha poi avuto l’ulteriore obiettivo di riportare alcuni esempi di esperienze, iniziative e progetti che sono nati nel nostro Paese, proponendo anche un confronto con esperienze estere.

Oggetto del dibattito – e della ricerca – sono state quindi le azioni messe in campo, sul fronte del primo e del secondo welfare per una reale rigenerazione sociale e formativa dei nostri territori, al fine di ridurre il perpetuarsi di generazione in generazione di uno svantaggio costoso non solo per gli individui, ma anche per la società nel suo complesso.

In particolare, le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre più importante nella tutela di chi si trova in situazioni di fragilità e indigenza. Un contributo rilevante soprattutto se si considera quanto avvenuto sul fronte del contrasto alla povertà educativa.

Ne hanno discusso, tra gli altri, Carlo Borgomeo, Presidente Impresa sociale “Con i Bambini”, Marco Musella, Direttore Dipartimento Scienze Politiche, Università Federico II e Vice Presidente Fondazione Banco di Napoli, Francesco Profumo, Presidente Compagnia di San Paolo e Giorgio Righetti, Direttore Generale ACRI.

Condividi
Mobile version: Enabled